Programmazione/News

Star-Goethe, performance al buio – 16,17 Dicembre

STAR-GOETHE, Ritorno in Sicilia

Performance al buio di Alessandro Librio e Stefania Orsola Garello 
Prodotto da ZABBARA e Daniele Silvestri

Sabato 16 Domenica 17 Dicembre ore 19:00

star-goethe

Teatro Atlante p.zza Croce dei Vespri 8.

Due artisti intraprendono un viaggio per ripercorrere i luoghi visitati da Goethe a distanza di due secoli. Portano con loro il diario di viaggio e la mappa da lui tracciata sperando di riconoscerne i luoghi descritti. Le vedute descritte dal poeta sembrano quelle di un paradiso terrestre, di una terra colma delle tracce della storia del mondo, di un gioiello dal valore inestimabile.
Quanto è rimasto di quei tesori? Quanto abbiamo saputo proteggerli e custodirli? Cosa si è fissato nella sua retina e nella sua anima di quel sublime che la potenza del paesaggio imprime?
La ricerca è aperta e il viaggio è sempre un predisporsi alla scoperta.
Il compositore percorrerà il viaggio di Goethe ricostruendo il paesaggio sonoro descritto nei suoi testi, traducendone le parole e i luoghi in suono, come a voler recuperare l’originario legame tra musica, poesia e lirica, per giungere ad un paesaggio sonoro che fondi presente e passato.

Ingresso soci Arci: 8€, under 25 6€
nuovi soci: 10€ inclusa tessera

info e prenotazioni 3665010982

 

Alessandro Librio
Artista del suono siciliano, Alessandro Librio vive a Palermo e realizza i suoi progetti d’arte contemporanea in Italia e all’estero. Tra i più recenti lavori ricordiamo le installazioni sonore Music for the Queen Studio N.1 (FAM Fabbriche Chiaramontane, Agrigento, 2014), Studio N.2 (Villa Borghese, Roma, 2015) e Studio N.3 (Nexst, Torino, 2016),Recondito (Expo Milano, 2015), Post-Frontier (14° Biennale di Venezia Architettura),Palermo / A / Venezia (54° Biennale di Venezia Arte); musiche composte per film EU 013 L’ultima Frontiera (regia Alessio Genovese, 2014), La Cause et l’usage (vincitore al Centro Pompidou del premio Cinéma du Réel 2012, regia Dorin Brun e Julien Meunier, 2011); mostre collettive LUFTBRÜCKE (Palermo, 2014), Access Landscape Access (N38E13, Palermo, 2013).

 

STEFANIA ORSOLA GARELLO
Stefania Orsola Garello, è attrice, regista, performer.
Pupi Avati, Gianluca M. Tavarelli, Stefano Grossi, Davide Ferrario, Marco Simon Puccioni e Nicola Rondolino. Sono alcuni dei registi con cui ha collaborato nel cinema indipendente italiano.
Nel frattempo lavora in grosse produzioni televisive e teatrali. Lavora su film internazionali come King Arthur .Approccia la regia come assistente al fianco di Sergio Citti.
Vicinanza, sua prima esperienza come regia, è stato selezionato ad Arcipelago 2011.
Ha collaborato con musicisti quali Paolo Fresu, Antonello Salis, Gavino Murgia e Daniele di Bonaventura, realizzando recital di poesia e lettura in improvvisazione. Ha messo in scena per le Celebrazioni Leopardiane a Recanati, un recital dal titolo Pastore Errante. Con Alessandro Librio, realizza a teatro Lo specchio di Elisabetta. Sempre con Alessandro Librio e Lelio Giannetto partecipa alla performance Music for the Queen, dove interagisce con 100.000 api. Ha realizzato uno spettacolo, dal titolo Nuddu (Nessuno), liberamente ispirato all’Odissea, a seguito di un laboratorio teatrale da lei condotto con alcuni ristretti della casa di reclusione di Favignana. Da questo trae insieme a Gaspare Pellegrino, il documentario omonimo, esposto allo Stabilimento ex-Tonnara Florio e alle Orestiadi di Gibellina 2017. Arrivata a Favignana 20 anni fa, dal 2007 è residente sull’isola, sua adorata musa.