• ++39 366 50 10 982
  • teatroatlante@yahoo.it

Archivio dei tag Emilio Ajovalasit

Le Occasioni – 13 Giugno Cantieri Culturali alla Zisa

 Il Teatro Atlante presenta “Le Occasioni – Un Esperienza di Teatro Silente” ai Cantieri Culturali della Zisa in via Paolo Gilli 4 a Palermo con un doppio appuntamento!

domenica 13 GiugnoCantieri Culturali alla Zisa – Palermo
Inizio spettacolo presso il Circolo Arci Tavola Tonda


 ore 18:00 Prenota
ore 20:00 Prenota

I biglietti sono disponibili online su Oooh.events 
Tipologia: Posti in piedi

Costo € 12,86
Posti limitati!

Per maggiori informazioni : 366 50 10 982

Cos’è “Le Occasioni”?
Uno spettacolo che unisce tradizione e innovazione: la millenaria magia del teatro e del racconto incontra le nuove tecnologie per offrire agli spettatori un’esperienza al contempo intima e comunitaria.

Teatro Atlante Le Occasioni

Come funziona?
Ogni spettatore verrà dotato di cuffie wireless ad alta definizione per isolarsi acusticamente dal mondo esterno e immergersi in un paesaggio sonoro arricchito dalla presenza fisica degli attori. Sarà come partire per un viaggio immaginario, individuale e di gruppo: i partecipanti attraverseranno i viali dei Cantieri Culturali della Zisa guidati dalle voci degli attori.

Le occasioni Teatro Atlante

Lo spettacolo
Le Occasioni si ispira ad un’antica leggenda armena e racconta di un uomo che parte per cercare ricchezza e felicità. Gli è giunta voce che in un’ isola lontana abiti un saggio dotato di poteri sovrannaturali a cui chiedere consigli e aiuto. Lungo la strada incontra altri personaggi, ognuno con le proprie storie e desideri: il viaggio pian piano diventa un percorso di formazione e consapevolezza, ma non per tutti.
“Le Occasioni” è un invito ad aprire gli occhi del cuore, a saper cogliere i segni del presente per scovare piccoli e grandi tesori.

Tutto in sicurezza
In linea con le attuali restrizioni per il contrasto alla diffusione del Covid-19, la performance si svolgerà in modo da garantire il corretto distanziamento fra il pubblico.
Grazie all’innovativa tecnologia delle cuffie silent, il Teatro Atlante propone una performance fruibile in totale sicurezza senza però rinunciare alla relazione fra attori e pubblico, prerogativa indispensabile di ogni spettacolo dal vivo.

le occasioni teatro atlante

Regia: Emilio Ajovalasit;
Drammaturgia: Emilio Ajovalasit, Preziosa Salatino;
Voci narranti: Preziosa Salatino, Sergio Saporito, Federica Castelli, Aurelia Alonge Profeta;
Attori: Preziosa Salatino, Federica Castelli, Aurelia Alonge Profeta;
Paesaggi sonori: Guido Acquaviva;
Scenografie e costumi:  Chiara Cavasio;

Domenica 13 giugno
 ore 18:00
ore 20:00

Cantieri Culturali della Zisa in via Paolo Gilli 4 – MAPPA
Inizio spettacolo presso il Cricolo Arci Tavolatonda

I biglietti sono disponibili online 
Costo € 12,86
Tipologia: Posti in piedi.


Informazioni 366 50 10 982 
366 50 10 982

 

 


Per rimanere sempre aggiornati sulle nostre attività vi ricordiamo che è possibile iscriversi alla nostra newsletter

 

La Guida

22 -23 Novembre ore 21:00
24 Novembre ore 19:00

LA GUIDA

di e con Emilio Ajovalsit
Scene Chiara Cavasio, Gabriele Genova
Assistenti alla Regia Federica Castelli, Sergio Saporito
Musiche originali Luca Cumbo
Consulenza alla drammaturgia Giuseppe Ippolito

Produzione Teatro Atlante

in collaborazione con il Centro Zen Anshin – Roma

Una Guida è qualcuno che conosce la strada.
Qualcuno che ti aiuta ad orientarti, che ti mette nella giusta direzione.
Una Guida è qualcuno da seguire, per non perdersi.
Una guida è qualcuno che, in una situazione di pericolo, può salvarti la vita.

La necessità di attraversare il deserto è l’occasione di un incontro fra un ragazzo e Musa, un uomo che vive da solo in un oasi. L’oasi è un rifugio, un punto di passaggio per i molti viaggiatori che attraversano il deserto, in fuga da fame e guerre. Musa sarà la guida che li aiuterà a compiere il viaggio. La relazione umana e l’obiettivo di riuscire a sopravvivere in un ambiente ostile sono uno stimolo per ricevere insegnamenti che vanno al di la delle semplici indicazioni pratiche. Una storia di formazione che aiuta a riflettere e interrogarsi sull’importanza della solidarietà nei rapporti umani. Chi è Musa? Qual è la sua storia? E perché assume su di se un ruolo così fondamentale, quello di aiutare i viaggiatori salvando vite umane?
Lo spettacolo nasce da una ricerca sulle storie presenti all’interno della tradizione buddhista e in particolare della tradizione Zen, le storie sono spesso veicolo di insegnamenti e strumento per risvegliare qualità fondamentali come la compassione verso tutti gli esseri e il rispetto per l’ambiente che li ospita.

Teatro Atlante  – via della Vetriera 23 Palermo  – MAPPA
Ingresso libero
Prenotazioni 366 50 10 982

21 – 25 Novembre repliche mattutine per le scuole superiori.

A questo link le informazioni sulla nostra rassegna.

Progetto “Alice nella città” – lo spettacolo Wonderland a Brancaccio

Per il progetto “Alice nella Città”

WONDERLAND- Meraviglie Urbane

Spettacolo liberamente ispirato a “Alice nel Paese delle Meraviglie”


regia e drammaturgia
Emilio Ajovalasit

con :
Aurelia Alonge Profeta, Federica Castelli, Annamaria Davì, Giuseppe Di Vincenzo, Giovanni Ferrara, Roberta Greco, Domenico Mereu, Chiara Zaffiro

 

Scenografie realizzate dagli studenti del Liceo Artistico Kiyohara – Palermo.

Con il contributo della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana.

foto: Dorotea Zanca 


Mercoledì 19 Dicembre 2018 Ottobre h 11:30

MAGAZZINO BRANCACCIO -bene confiscato
di fronte al Liceo delle Scienze Umane e Linguistico “Danilo Dolci”, in Via Fichidindia / Via Natale Carta 1 e 3.

 

In “Alice nel paese delle meraviglie” è la protagonista a perdersi per caso in un mondo fantastico, dove tutte le regole del quotidiano sembrano invertite. Incontra infatti gatti parlanti, eserciti di
carte da gioco, bruchi, lepri e conigli che popolano un paese decisamente fuori dall’ordinario.
L’idea di questo spettacolo è quella di portare quel mondo, con la sua meraviglia, in contesti urbani
o, semplicemente, in qualsiasi luogo ci siano persone da sorprendere e incantare.
I personaggi del testo di Carrol irrompono sulla scena che non è un palcoscenico, portano fra la gente la loro lucida follia, fatta di indovinelli, filastrocche, canzoni, inseguimenti e poesia. Wonderland utilizza il teatro, la musica dal vivo, il contatto col pubblico, i colori dei costumi e delle scenografie, per portare la meraviglia di un mondo fantastico nel mondo ordinario, per aiutare a guardarlo, almeno per un momento, da una prospettiva diversa.

Il progetto ALICE NELLA CITTA’ è realizzato con il contributo della Presidenza del’Assemblea Regionale Siciliana e  prevede la realizzazione di 2 repliche dello spettacolo “Wonderland” in quartieri diversi della città di Palermo.

IL Magazzino Brancaccio è un bene confiscato, il Magazzino ha aperto al pubblico per la prima volta il 16 giugno 2018, dopo quasi vent’anni dal suo sequestro. Magazzino Brancaccio rappresenta oggi un nuovo servizio permanente, per il quartiere e per la città.
Per la visione dello spettacolo verranno coinvolte le scuole e le associazioni che operano nel territorio del quartiere Brancaccio a Palermo.

La seconda replica si svolgerà il 3 Gennaio presso l’ex Chiesa di sl Mattia ai Crociferi in via Torremuzza n. 28 a Palermo.

WONDERLAND- Domenica 21 Ottobre al Ballarò Buskers Festival

WONDERLAND- Meraviglie Urbane

Spettacolo di strada
liberamente ispirato a “Alice nel Paese delle Meraviglie”


regia Emilio Ajovalasit

con la PICCOLA COMPAGNIA SILENTE:
Aurelia Alonge Profeta, Federica Castelli, Annamaria Davì, Giuseppe Di Vincenzo, Giovanni Ferrara, Roberta Greco, Domenico Mereu, Chiara Zaffiro

Scenografie realizzate dagli studenti del Liceo Artistico Kiyohara – Palermo.

foto: Dorotea Zanca 

 

In occasione de Ballarò Buskers Festival
Domenica 21 Ottobre h 17:45

P.zza Brunaccini (alle spalle della chiesa di Casa Professa) – Palermo .

 

In “Alice nel paese delle meraviglie” è la protagonista a perdersi per caso in un mondo fantastico, dove tutte le regole del quotidiano sembrano invertite. Incontra infatti gatti parlanti, eserciti di
carte da gioco, bruchi, lepri e conigli che popolano un paese decisamente fuori dall’ordinario.
L’idea di questo spettacolo è quella di portare quel mondo, con la sua meraviglia, in contesti urbani
o, semplicemente, in qualsiasi luogo ci siano persone da sorprendere e incantare.
I personaggi del testo di Carrol irrompono sulla scena che non è un palcoscenico, portano fra la gente la loro lucida follia, fatta di indovinelli, filastrocche, canzoni, inseguimenti e poesia. Wonderland utilizza il teatro, la musica dal vivo, il contatto col pubblico, i colori dei costumi e delle scenografie, per portare la meraviglia di un mondo fantastico nel mondo ordinario, per aiutare a
guardarlo, almeno per un momento, da una prospettiva diversa.

Deserto d’Acqua -Festival Sabir 11 Ottobre.

Giovedì 11 Ottobre 2018 – ore 19:00 

Festival Sabir
Cantieri Culturali alla Zisa    –   via Paolo Gilli 4 Palermo

Deserto d’acqua

di  Emilio Ajovalasit
con Emilio Ajovalasit, Aurelia Alonge Profeta, Preziosa Salatino.
Assistente alla drammaturgia Preziosa Salatino
Assistenza tecnica Giovanni Ferrara
Musiche Luca Cumbo

deserto d'acqua“Ho visto viaggi interrotti,
piedi senza cammino,
occhi rimasti indietro.”

Tema dello spettacolo è l’accoglienza del diverso, dello “straniero”, alla luce del fenomeno migratorio che sta coinvolgendo interi popoli e che ci vede protagonisti come abitanti di una terra di approdo.

Deserto d’Acqua nasce dalla necessità di indagare il tema delle migrazioni dal punto di vista di chi oggi sta da questa parte del mare, la nostra.

I personaggi dello spettacolo, con una divisa addosso aspettano davanti al mare: una frontiera d’acqua sempre deserta.
Eppure capita a volte che qualcuno attraverso l’acqua arrivi. L’Altro, colui che arriverà dal confine imperscrutabile, potrebbe essere chiunque.
Alle parole e dalle azioni dei protagonisti emergono, frammentate, le storie di chi è già arrivato e quelle di chi non arriverà mai.

“Deserto d’Acqua” vuole parlare di storie reali senza essere cronaca, con la convinzione che il tema dell’accoglienza del diverso non riguarda semplicemente un fenomeno transitorio, ma interroga qualcosa di più profondo che coinvolge la stessa natura umana.

Quella che viene raccontata è una storia ispirata al romanzo di Buzzati “Il deserto dei Tartari”, dove l’attesa del nemico in un luogo di frontiera diventa specchio di un’intera esistenza.
Parallelamente sono presenti nel tessuto narrativo storie reali, testimonianze di chi ha affrontato il viaggio dalla Libia a Lampedusa e di chi, a Lampedusa, si è trovato ad accogliere gli sbarchi provenienti dal mare.

Giovedì 11 Ottobre 2018 – ore 19:00 .

Cantieri Culturali alla Zisa 

Ingresso Libero – info 366 50 10 982

FESTIVAL SABIR

☸ Libertà di circolazione delle Persone, delle Idee, delle Culture e dei Diritti.

~ Organizzato da Arci nazionale insieme a Caritas Italiana, Acli – Associazioni cristiane lavoratori italiani e CGIL Confederazione Generale Italiana del Lavoro
~ In collaborazione con A Buon Diritto, Associazione Studi Giuridici Immigrazione, Associazione Carta di Roma e UCCA
~ Con il patrocinio di RAI, Anci, Comune di Palermo e Palermo Capitale della Cultura 2018

 

L’Aquilone e la Nuvola – Rassegna Atlante dei piccoli

Atlante dei piccoli

Rassegna Atlante dei piccoli – spettacoli teatrali per bambini

Sabato 4, Domenica 5 Novembre ore 18:00

L’Aquilone e la Nuvola

spettacolo di narrazione e musica dal vivo
di e con Emilio Ajovalasit

L’Aquilone e la Nuvola è uno spettacolo che recupera la tradizione della narrazione, intrecciando storie che appartengono a diverse culture e racconti inediti, mescolando il fantastico, la comicità e l’avventura.
La musica della fisarmonica suonata dal vivo accompagna la narrazione creando atmosfere, scandendo il ritmo del racconto e accompagnando canzoni e filastrocche.

Un topo che scrive poesie, la ricerca di un tesoro perduto, l’incontro con un magico Genio, l’amicizia fra un aquilone e una nuvola, sono alcuni dei temi che vengono affrontati nello spettacolo, con dei racconti che fanno emozionare sorridere e riflettere.

Ingresso 6€
nuovi soci (adulti) 8€ inclusa tessera Arci

Abbonamento 4 spettacoli 16€
Prenotazioni al numero: 366 50 10 982

Rassegna Atlante dei Piccoli

Quest’anno, per il pubblico dei più piccoli, ma non solo, Teatro Atlante propone una rassegna di quattro spettacoli sul tema del volo, quattro occasioni per volare con il cuore e la fantasia….

 

Guarda il calendario completo degli spettacoli.

Atlante dei piccoli

Rassegna Incontri di Teatro 2017/2018

Rassegna Incontri di Teatro 2017/2018
Teatro Atlante p.zza Croce dei Vespri 8 Palermo

 

 

Domenica 12 Novembre ore 19:00

Fedro – Platone
lettura fedele ma ironica in versi siciliani

di e con: Sofia Muscato

Sofia Muscato è una laureata in Giurisprudenza che si è distaccata dal mondo dei tribunali per dedicarsi al settore della comunicazione. È blogger e autrice e lavora in radio.
Da alcuni anni si occupa di filosofia portando nelle scuole, nelle associazioni e nei teatri reading di dialoghi platonici e di testi ironici basati sull’autoconoscenza.
Fermamente convinta che il siciliano sia una lingua bellissima, Sofia scrive in dialetto. I suoi testi sono in rima e sono capaci di esprimere contenuti molto profondi in modo molto semplice.

 

Domenica 26 Novembre ore 19:00

Onora la Madre

di e con Preziosa Salatino
regia: Emilio Ajovalasit

Lo spettacolo racconta la condizione della donna nei contesti patriarcali e mafiosi, attraverso un’ analogia con la figura della regina Gertrude, madre di Amleto. Prodotto nel 2011 è stato ospitato in numerosi festival nazionali e internazionali fra cui: Festival Intenazionale “Transit” presso Odin Teatret, Holstebro (DK) – Festival “Politicamente Scorretto” diretto da Carlo Lucarelli, Casalecchio di Reno (BO)- Festival “Finestre sull’Uomo-Teatro” Marsciano (PG) – Spazio Antas (San Sperate- CG) – Scilla Fest , Teatro Proskenion (RC)- Teatro Abarico (ROMA) – Casa del Teatro (L’Aquila)- Casa di Reclusione UCCIARDONE e in numerose scuole di Palermo e provincia. Viene riproposto in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne.

 

Sabato 2 e Domenica 3 Dicembre ore 19:00

Bene, Bravi, Bis

di e con
Preziosa Salatino (voce recitante)
Daniele Schimmenti, Salvo Compagno, Fabio Passiglia (musiche)
Produzione: Teatro Atlante e Bottega delle Percussioni

Un incontro fra l’ arte della Parola (i libri) e il linguaggio della Musica (i suoni)
Racconti, poesie e storie distanti per nazionalità e stile, così come le musiche, eseguite con strumenti provenienti da varie parti del mondo, che li accompagnano.
Il filo conduttore, un po’ per gioco, un po’ per scelta, è la lettera B.
Buenos Aires, Borges, Buzzati, Beatles, Barbera, Benni, Brecht… “Bene, Bravi, Bis”!Amore, guerra, avventura, mistero, ironia e follia sono i temi,gli umori, le emozioni contenute nelle narrazioni scelte e nelle musiche create per supportarle.

 

Sabato 16 e Domenica 17 Dicembre ore 19

Star-Goethe, ritorno in Sicilia

performance al buio di Alessandro Librio e Stefania Orsola Garello
Produzione: ZABBARA e Daniele Silvestri

 

Due artisti intraprendono un viaggio per ripercorrere i luoghi visitati da Goethe a distanza di due secoli. Le vedute descritte dal poeta sembrano quelle di un paradiso terrestre, di una terra colma delle tracce della storia del mondo, di un gioiello dal valore inestimabile.
Quanto è rimasto di quei tesori? Quanto abbiamo saputo proteggerli e custodirli?
Il compositore percorrerà il viaggio di Goethe ricostruendo il paesaggio sonoro descritto nei suoi testi, traducendone le parole e i luoghi in suono, come a voler recuperare l’originario legame tra musica, poesia e lirica, per giungere ad un paesaggio sonoro che fondi presente e passato.

 

Biglietti € 8
Ridotto under 25 €6
nuovi soci 10€ Inclusa tessera Arci

Scarica il volantino PDF

Rassegna Atlante dei Piccoli
spettacoli teatrali per bambini.

 

 

Da Gennaio a Maggio 2018 

“La Guerra di Prima”
di e con Vincenzo Mercurio e Nino Racco
Teatro Proskenion, Reggio Calabria

“Il Principe e la Rondine”
Spettacolo in LIS Lingua Italiana dei Segni
Regia: Marcello di Fatta

“Come è nato il Giullare?”
Di Maurizio Giordo
Gurdulù Teatro- Sassari

“Tarakè”
concerto di Francesca Incudine

“MariVivi”
concerto di Vivi Lanzara e Mari Salvato

 

 

Sete – Rassegna Schegge di Utopia San Sperate – Cagliari

24 Marzo 2017 – ore 21:00
Spazio Antas, San Sperate
Schegge di Utopia 2017 – Antas Teatro

 

SETE 
Regia di Emilio Ajovalasit.
Con Giulio Votta
Produzione Teatro Atlante

Lo spettacolo affronta il tema della giustizia e della colpa partendo dalla figura di Leonardo Vitale, primo pentito di mafia per motivi di coscienza.

Leonardo Vitale, uomo d’onore della famiglia Altarello di Baida, nel 1973 si presenta spontaneamente alla questura di Palermo e svela tutto ciò che sa su Cosa Nostra. Si accusa anche di gravi delitti, tra cui alcuni omicidi. Mentre parla i suoi occhi sembrano vedere solo il crocifisso appeso alla parete.
Leonardo confessa tutto, vuole espiare, rinnega la fede mafiosa e si rifugia nella fede in Dio. Crede nella giustizia divina e confessa alla giustizia terrena.

1