Programmazione/News

Wonderland – Giovedì 3 Gennaio all’ex chiesa dei Crociferi

Per il progetto “Alice nella Città”

WONDERLAND- Meraviglie Urbane

Spettacolo liberamente ispirato a “Alice nel Paese delle Meraviglie”


regia e drammaturgia
Emilio Ajovalasit

con :
Aurelia Alonge Profeta, Federica Castelli, Annamaria Davì, Giuseppe Di Vincenzo, Giovanni Ferrara, Roberta Greco, Domenico Mereu, Chiara Zaffiro

 

Scenografie realizzate dagli studenti del Liceo Artistico Kiyohara – Palermo
foto di scena: Dorotea Zanca.

Con il contributo della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana.


Giovedì 3 Gennaio 2019 ore h 19:30

ex Chiesa di S.Mattia ai Crociferi in via Torremuzza n. 28 a Palermo (mappa).
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
Informazioni: 366 50 10 982

 

In “Alice nel paese delle meraviglie” è la protagonista a perdersi per caso in un mondo fantastico, dove tutte le regole del quotidiano sembrano invertite. Incontra infatti gatti parlanti, eserciti di
carte da gioco, bruchi, lepri e conigli che popolano un paese decisamente fuori dall’ordinario.
L’idea di questo spettacolo è quella di portare quel mondo, con la sua meraviglia, in contesti urbani
o, semplicemente, in qualsiasi luogo ci siano persone da sorprendere e incantare.
I personaggi del testo di Carrol irrompono sulla scena che non è un palcoscenico, portano fra la gente la loro lucida follia, fatta di indovinelli, filastrocche, canzoni, inseguimenti e poesia. Wonderland utilizza il teatro, la musica dal vivo, il contatto col pubblico, i colori dei costumi e delle scenografie, per portare la meraviglia di un mondo fantastico nel mondo ordinario, per aiutare a guardarlo, almeno per un momento, da una prospettiva diversa.

Il progetto ALICE NELLA CITTA’ è realizzato con il contributo della Presidenza del’Assemblea Regionale Siciliana e  prevede la realizzazione di 2 repliche dello spettacolo “Wonderland” in quartieri diversi della città di Palermo.

La prima replica si è svolta il 19 Dicembre presso IL Magazzino Brancaccio, bene confiscato, che ha aperto al pubblico per la prima volta il 16 giugno 2018, dopo quasi vent’anni dal suo sequestro. 
Per la visione dello spettacolo sono state coinvolte le scuole e le associazioni che operano nel territorio del quartiere Brancaccio a Palermo.